Pubblicato il bando per l’attribuzione di contributi del Fondo per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione

Pubblicato il bando per l’attribuzione di contributi del Fondo per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione

6 Novembre 2021 Off Di Redazione
Condividi la notizia...

Pubblicato il bando per l’attribuzione di contributi del Fondo per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione per l’anno 2021.

Potranno accedere al fondo:

– cittadini italiani o di uno Stato aderente all’Unione Europea. Possono partecipare anche i cittadini di Stati extra-europei oppure apolidi a condizione di essere in possesso di titolo di soggiorno in corso di validità;

2. abbiano la residenza nel Comune di Novara;

3. siano titolari di un contratto di locazione esclusivamente ad uso abitativo, regolarmente registrato e con il canone regolarmente corrisposto, riferito all’alloggio in cui hanno la residenza anagrafica e di categoria catastale A2, A3, A4, A5 e A6 il cui canone annuo, escluse le spese accessorie, non sia superiore a € 6.000,00;

4. siano in possesso di Attestazione Isee 2021 in corso di validità al momento della presentazione della domanda dalla quale risulti:

Fascia A: valore del reddito complessivo riportato nella attestazione ISEE 2021 alla voce Somma dei redditi dei componenti del nucleo uguale o inferiore a € 13.405,08; l’incidenza del canone di locazione regolarmente corrisposto e al netto degli oneri accessori (spese condominiali) sul reddito complessivo risultante dalla attestazione ISEE 2021 è superiore al 14%;

Fascia B: valore del reddito complessivo riportato nella attestazione ISEE 2021 alla voce Somma dei redditi dei componenti del nucleo superiore a € 13.405,08 ma inferiore a € 25.000,00 rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione 2021, regolarmente corrisposto e al netto degli oneri accessori (spese condominiali) sul reddito complessivo risultante dalla attestazione ISEE 2021 risulti superiore al 24%; inoltre il valore ISEE deve essere inferiore a € 21.201,19 (limite 2021 per l’accesso all’edilizia sociale);

5. non siano assegnatari di alloggio di edilizia sociale o assegnatario/conduttore di alloggio di edilizia agevolata/convenzionata realizzati con contributi pubblici;

6. non siano conduttori di alloggi che hanno beneficiato di contributi erogati dalla Regione Piemonte per contratti stipulati nell’anno 2021 tramite le Agenzie sociali per la locazione (ASLo);

7. non siano conduttori di alloggi che hanno beneficiato di contributi del Fondo per la Morosità incolpevole (FIMI) erogati nell’anno 2021;

8. non siano richiedenti nel cui nucleo familiare siano presenti titolari di diritti esclusivi di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su uno o più immobili (di qualunque categoria catastale) ubicati in qualsiasi località del territorio italiano (concorre a determinare l’esclusività del diritto di proprietà, usufrutto, uso e abitazione, anche la somma dei diritti parzialmente detenuti dai componenti il medesimo nucleo familiare sullo stesso immobile).

La disposizione non si applica:

– nel caso di nuda proprietà;

– nel caso di alloggio che risulti inagibile da certificazione rilasciata dal Comune;

– nel caso il richiedente, legalmente separato o divorziato, per effetto di sentenza o accordo omologato ai sensi della normativa vigente, non abbia la disponibilità della casa coniugale di cui è proprietario;

9. Possono accedere ai contributi del Fondo sostegno locazione i conduttori nel cui nucleo familiare vi sia un percettore del reddito/pensione di cittadinanza. Il Comune è però tenuto (D.M. 19-07- 2021, art.1, comma 6) alla comunicazione all’INPS dei beneficiari, ai fini della compensazione sul RdC per la quota destinata all’affitto.

“L’anno e mezzo di pandemia ha pesantemente colpito anche la nostra comunità – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Luca Piantanida – Abbiamo messo in campo tante iniziative di aiuto e sostegno alle persone fragili e alle categorie particolarmente colpite dall’emergenza sanitaria.

Ma anche oggi ci sono bisogni che vanno affrontati. Il contributo per il sostegno alla locazione va proprio in questa direzione”.

“La Regione mette a disposizione quest’anno 16 milioni di euro – conclude Piantanida – da ripartire tra le varie province. Il bando sarà pubblicato sul sito del Comune e rimarrà aperto fino al 20 dicembre con la possibilità, per la prima volta, di compilare e inoltrare online la richiesta di contributo.

Una cifra consistente che darà un aiuto concreto soprattutto alle persone più fragili per alleviare, per quanto possibile, le difficoltà che oggi molte famiglie, purtroppo, vivono”. 

Condividi la notizia...