Piano di intervento operativo per il miglioramento della qualità dell’aria

Piano di intervento operativo per il miglioramento della qualità dell’aria

3 Dicembre 2021 Off Di Redazione
Condividi la notizia...

Il Sindaco Alessandro Canelli ha firmato l’ordinanza relativa al “Piano di intervento operativo per il miglioramento della qualità dell’aria: misure strutturali e temporanee di limitazioni delle emissioni, stagione 2021-2022 ”.

Il Comune di Novara, adeguandosi alle linee di indirizzo veicolate dalla Regione Piemonte, aggiorna il documento che prevede limitazioni strutturali alla circolazione veicolare, ulteriori misure non legate alla circolazione veicolare e limitazioni temporanee alla circolazione stessa a seconda del tipo di allerta (arancio e rosso).

LIMITAZIONI STRUTTURALI:

-divieto di circolazione, dalle ore 0:00 alle 24:00 di tutti i giorni (festivi compresi), di tutti i veicoli adibiti al trasporto di persone (categoria M1, M2, M3) e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione inferiore o uguale a Euro 2, per i veicoli alimentati a benzina e per i veicoli dotati di motore diesel, e con omologazione inferiore o uguale a Euro 1, per i veicoli alimentati a GPL e metano;

– divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle 18:30 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì, dal 15 settembre di ogni anno al 15 aprile dell’anno successivo, dei veicoli dotati di motore diesel adibiti al trasporto di persone (categoria M1, M2, M3) e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione uguale a Euro 3 ed Euro 4; dal 15 settembre 2023, il divieto sarà esteso ai veicoli dotati di motore diesel adibiti al trasporto di persone (categoria M1, M2, M3) e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione uguale a Euro 5;

– divieto di circolazione veicolare, dalle ore 0:00 alle 24:00 di tutti i giorni (festivi compresi), dal 15 settembre di ogni anno al 15 aprile dell’anno successivo, di tutti i ciclomotori e i motocicli adibiti al trasporto di persone o merci (categoria L1, L2, L3, L4, L5, L6, L7) con omologazione inferiore o uguale ad Euro 1;

– divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;

LIMITAZIONI TEMPORANEE

Sono valide dal 15 settembre al 15 aprile di ogni anno per tutti i giorni della settimana; sulla

base delle elaborazioni dei dati di qualità dell’aria effettuate da Arpa Piemonte si possono

attivare delle ulteriori misure

ALLERTA “ARANCIO”: prevede il divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle 18:30 del sabato e dei giorni festivi, dei veicoli adibiti al trasporto di persone (categoria M1, M2, M3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 3 ed Euro 4 nonché il divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle 18:30 di tutti i giorni (festivi compresi), dei veicoli adibiti al trasporto di persone (categoria M1, M2, M3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 5; inoltre, il divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle 12:30 del sabato e dei giorni festivi, dei veicoli adibiti al trasporto merci (categorie N1, N2, N3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 3 ed Euro 4

ALLERTA “ROSSO”: prevede il divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle ore 18:30 del sabato e dei giorni festivi, dei veicoli adibiti al trasporto merci (categorie N1, N2, N3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 3 ed Euro 4 nonché il divieto di circolazione veicolare, dalle ore 8:30 alle ore 12:30 di tutti i giorni (festivi compresi), dei veicoli adibiti al trasporto merci (categorie N1, N2, N3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a Euro 5

DEROGHE:

Sono esentati dalle limitazioni strutturali i veicoli diretti verso officine e centri autorizzati per le revisioni, i veicoli di interesse storico e collezionistico, i veicoli che hanno aderito al sistema “Move In”.

“Anche Novara si adegua alle direttive e alle misure previste dalla normativa europea e regionale – spiega il Sindaco di Novara Alessandro Canelli – nel rispetto dell’accordo di programma per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano.

Quest’anno, ci sono meno deroghe rispetto al passato, compensate però dal mese di luglio dal sistema adottato dalla Regione Piemonte che consente, anche ai veicoli non autorizzati alla circolazione, di poter usufruire di un certo numero di chilometri nelle zone vietate senza essere sanzionate.

La procedura per aderire al sistema si trova sul sito della Regione Piemonte digitando Move-In.

A ogni veicolo aderente al servizio viene sostanzialmente assegnato un tetto massimo di chilometri che possono essere percorsi annualmente sull’intero territorio dei comuni che partecipano all’iniziativa, tranne che nei periodi di attivazione delle misure temporanee in previsione di situazioni di accumulo critico degli inquinanti.

Una scatola nera installata a bordo del veicolo calcola i chilometri percorsi su tutti i tipi di strade, tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24. Raggiunto il tetto massimo di percorrenza assegnato, il mezzo non potrà più circolare nelle aree soggette a limitazioni sino al termine dell’anno di adesione al servizio”.

“La situazione nella nostra città è al momento buona – commenta l’assessore all’Ambiente Teresa Armienti – soprattutto grazie alle condizioni meteo e all’attivazione del semaforo antismog. Per ora non sono state rilevate, dal 15 settembre, allerte arancio o rosso per Novara.

L’ordinanza in questione prevede quest’anno una grande novità grazie al sistema Move-in che consente allo stesso tempo di poter circolare (fino ad un tetto massimo di chilometri consentiti) e di rispettare l’ambiente limitando le emissioni inquinanti del proprio veicolo”.

“E’ fondamentale – conclude il Sindaco Canelli – prestare la massima attenzione all’ambiente che ci circonda, non solo rispettando le misure legate alla limitazione del traffico, ma anche adottando quei comportamenti virtuosi quotidiani come ad esempio un’attivazione oculata degli impianti di riscaldamento che comunque possono contribuire, seppur in piccola parte, al miglioramento della qualità dell’aria”.

Condividi la notizia...