Ritornano le letture erranti… a Mercurago e sul lungolago!

Ritornano le letture erranti… a Mercurago e sul lungolago!

16 Giugno 2022 Off Di Redazione
Condividi la notizia...

La biblioteca civica di Arona parte con una serie di letture all’aperto che porterà i volontari a proporre letture ad attività sul territorio aronese, i libri e i lettori “usciranno” dalla biblioteca per incontrare i piccoli lettori e i loro genitori.

Il progetto rientra nell’ambito delle attività di sensibilizzazione sull’importanza della lettura ad alta voce ai bambini in età prescolare.

L’assessore alla Cultura, Chiara Autunno sottolinea: “gli appuntamenti “sperimentali” svolti nelle frazioni di Dagnente e Montrigiasco ci hanno confermato il desiderio e il bisogno dei bambini di un’offerta culturale tagliata su misura per loro.

L’idea di portare la biblioteca al di fuori della mura nasce dalla volontà di avvicinare anche una potenziale utenza che, per i motivi più svariati, non frequenta o non conosce la sede in piazza San Graziano a conferma della bontà dell’iniziativa, si è avuto un buon numero di iscrizioni proprio durante questi incontri in esterna sia fra i bambini che gli adulti.

Possiamo dirci soddisfatti e ancora più motivati nel proseguire”.

Sabato 18 maggio alle ore 10.30 a Mercurago presso il parco giochi di via Monte Nero, mentre il sabato successivo, 25 giugno, sempre alle 10.30, ci troverete sul lungolago Europa all’altezza del lido.

Le letture, senza prenotazione, sono aperte ai bambini dai 3 ai 6 anni (o anche di più!) e saranno svolte dalle volontarie Nati per Leggere Paola, Valentina e Antonella, affiancate dalle ragazze che stanno svolgendo l’alternanza scuola-lavoro presso la biblioteca.

Durante le letture sarà possibile iscriversi alla biblioteca, si ricorda che il tesseramento è gratuito e permette di accedere al prestito cartaceo e digitale di libri e materiale multimediale.

Tutte le attività sono gratuite.

Per informazioni: biblioteca@comune.arona.no.it o telefonicamente allo 0322/44625

letture erranti

Condividi la notizia...