Approvato il nuovo regolamento delle Guardie ecologiche volontarie

Approvato il nuovo regolamento delle Guardie ecologiche volontarie

23 Luglio 2021 Off Di Redazione
Condividi la notizia...

<<Un passo doveroso e necessario da parte dell’Amministrazione provinciale, soprattutto se si considera il fatto che il vecchio Regolamento non veniva aggiornato dal 1998>>.

Il consigliere delegato alle Gev Maurizio Nieli presenta con queste parole il nuovo Regolamento del quale la Provincia si è dotata con la votazione del Consiglio durante la seduta del 20 luglio.

<<Date le leggi in materia ambientale e di controllo del territorio che si sono susseguite negli ultimi vent’anni e considerato l’ampliamento delle competenze delle Guardie ecologiche volontarie – considera il consigliere – il documento normativo dell’Ente andava cambiato e attualizzato, tenendo conto che anche del fatto che le Gev sono sì volontari, ma anche dipendenti onorari della Provincia su nomina prefettizia.

In ventiquattro articoli abbiamo riassunto ruoli, competenze, criteri di organizzazione dell’attività e coordinamento, funzioni in materia di Protezione civile, organi di rappresentanza, zone di operatività, uso dei mezzi in dotazione, aggiornamento e formazione, norme disciplinari riguardanti anche l’armamento.

La redazione di questo nuovo Regolamento ha visto in questi mesi un lavoro particolarmente approfondito, puntuale e necessario: il risultato è quello di un documento normativo che, di fatto, consentirà alle nostre Gev di poter operare al meglio nel nostro territorio>>.

Il consigliere rimarca che <<questa iniziativa rientra in una ben più ampia azione svolta dall’Amministrazione in questi ultimi due anni per migliorare la qualità e la modalità del servizio delle Gev.

Il lavoro dei volontari, infatti, in diverse occasioni si è rivelato prezioso nelle azioni di controllo all’interno di un’area geografica davvero vasta: l’efficacia del loro supporto è stata ritenuta un’opportunità, tanto che la Provincia ha sottoscritto, per esempio, una convenzione con il Comune di Novara e l’Assa per le attività di controllo e monitoraggio rispetto al problema dell’abbandono dei rifiuti nell’ambiente.

Proprio alla luce dell’impegno e dei risultati che l’attività dei volontari ha portato e continua a portare, oltre ad aver sollecitato nuove adesioni al gruppo (attualmente le Gev sono 24, alle quali prossimamente se ne aggiungeranno altre 15, ndr), l’Amministrazione ha impegnato risorse per la formazione e l’aggiornamento rispetto alle normative nazionali e regionali in vigore.

Negli scorsi mesi – ricorda a conclusione il consigliere – i volontari hanno infatti partecipato a uno specifico corso e sono stati preparati attraverso gli interventi di esperti che li hanno formati su vari argomenti di carattere tecnico, giuridico e amministrativo, oltre che sulla natura e gli ecosistemi del nostro territorio>>.

IMMAGINE DI REPERTORIO

Condividi la notizia...