Novara premiata da Ride Green: legato alla sostenibilità ambientale del Giro d’Italia

Novara premiata da Ride Green: legato alla sostenibilità ambientale del Giro d’Italia

10 Luglio 2021 Off Di Redazione
Condividi la notizia...

Novara premiata da Ride Green, il grande progetto di social responsability legato alla sostenibilità ambientale del Giro d’Italia.

Il Giro d’Italia già da qualche anno premia i Comuni più attivi nel percorso, quelli che durante l’evento si sono distinti nel promuovere la salvaguardia del proprio territorio, attraverso la raccolta differenziata.

Con il 90,60% di raccolta differenziata dei rifiuti, totalizzati il 9 maggio nelle eco-isole a servizio del Giro allestite da Assa Spa, Novara si è classificata al terzo posto tra le città di tappa in arrivo.

La premiazione si è svolta mercoledì 11 luglio, sulla piattaforma Teams e l’amministrazione comunale è stata rappresentata dall’assessore Marina Chiarelli che ha ritirato virtualmente il premio.

Il progetto Ride Green è basato sull’attività di raccolta differenziata attraverso un sistema di tracciabilità e monitoraggio dei rifiuti, che promuove la salvaguardia delle aree attraversate dalla corsa rosa.

La raccolta differenziata, il riciclo dei materiali, l’upcycle, la misurazione delle performance e la sensibilizzazione dell’opinione pubblica rappresentano gli obiettivi primari del progetto che negli anni si sono arricchiti con Biciscuola e Giro-E.

Novità di questa edizione è stata l’iniziativa “Regala un albero”, con Banca Mediolanum, Title Sponsor di Ride Green 2021, che ha come obiettivo quello di compensare le emissioni di CO2 prodotte dalla Corsa Rosa attraverso la piantumazione di 1.200 nuovi alberi in un’area di oltre 300 ettari situata nel cuore della Sila, uno dei grandi polmoni d’Europa, diventato nel 2014 la decima Biosfera Italiana MaB (Man and the Biosphere) nella Rete Mondiale dei siti di eccellenza dell’Unesco e che custodisce al suo interno un importante patrimonio di biodiversità, meritevole di protezione.

Banca Mediolanum ha regalato un albero per ogni corridore partecipante alla Corsa, per un totale di 184 alberi, oltre a 21 alberi per ogni Maglia Azzurra di giornata e mille alberi per il Vincitore del Giro d’Italia.

Sulla Sila è stato piantato anche l’albero di Novara a testimonianza dell’impegno nell’aver promosso la salvaguardia del proprio territorio attraverso la raccolta differenziata all’arrivo del Giro d’Italia in città.

“L’attenzione per l’ambiente è da sempre motivo di orgoglio della città di Novara – ha dichiarato il Sindaco Alessandro Canelli – che in occasione dell’arrivo della seconda tappa del Giro si è fatta ancora più bella grazie alla collaborazione operativa di Assa.

Azalee, fontane e monumenti in rosa, illuminazione pubblica, cassonetti per la differenziata: un’attenzione particolare alla cura della città”.

“Il premio Ride Green è un risultato importante che conferma la predisposizione della città alla tutela dell’ambiente – sottolinea il direttore generale di Assa, Alessandro Battaglino.

Siamo soddisfatti di aver potuto dare un fattivo contributo per la corretta gestione dei rifiuti nella tappa a Novara del Giro. Questo risultato si inserisce in quel percorso che Assa ha intrapreso nel lontano 2004 non solo per aumentare sempre di più la percentuale di differenziazione ma soprattutto per diminuire in valore assoluto la produzione di rifiuti.

Un percorso che ha portato Novara al 74,2% di raccolta differenziata nel 2020 e che dopo, la sosta per l’emergenza Covid, vede la partenza di una nuova tappa importante con l’estensione della sperimentazione della raccolta puntuale su altri due quartieri della città”.

Proprio nei quartieri in cui è partita la raccolta con il sistema di rilevazione puntuale della frazione indifferenziata si registra, infatti, il calo della produzione di rifiuti indifferenziati. In media 50 kg ad abitante contro gli oltre 100 kg/ab sul resto della città.

Condividi la notizia...