36 mila euro da destinare al Centro di Giustizia Riparativa novarese

36 mila euro da destinare al Centro di Giustizia Riparativa novarese

22 Luglio 2022 Off Di Redazione
Condividi la notizia...

Regione Piemonte e Cassa delle Ammende hanno riconosciuto al Comune di Novara un contributo di 36 mila Euro da destinare alle attività del Centro di Giustizia Riparativa novarese.

E’ stata infatti accolta la proposta progettuale presentata dal Comune in risposta al pubblico rivolto agli enti gestori dei servizi socio assistenziali della Regione Piemonte per la realizzazione di servizi pubblici per la giustizia riparativa e la mediazione penale.

Il progetto, che vede il Comune di Novara capofila unitamente ad alcune realtà territoriali del Terzo Settore, al Cisa Ovest Ticino e ai Servizi Socioculturali e alla Persona del Comune di Oleggio, prevede, oltre al consolidamento delle attività di mediazione delegate dall’Autorità giudiziaria che si apriranno alla provincia di Vercelli, anche l’implementazione di laboratori di Giustizia Riparativa per i detenuti delle case circondariali di Novara e di Vercelli che intenderanno aderire alla proposta.

Queste attività consolidano una sempre più proficua collaborazione con l’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna e con il Carcere di Novara, che ha chiesto di poter formalizzare questa cooperazione, entrando a far parte del Protocollo di Intesa per la Giustizia Riparativa, sottoscritto negli scorsi anni dall’Amministrazione Comunale unitamente ad altri soggetti dell’ambito Giustizia e dell’associazionismo e volontariato novarese.

“Questo progetto – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Luca Piantanida – rappresenta un ulteriore riconoscimento dell’amministrazione comunale circa il valore dello strumento della Giustizia Riparativa; l’ennesima azione amministrativa nel processo di consolidamento del Centro di Giustizia Riparativa di Novara.

Il Centro può infatti considerarsi oggi a tutti gli effetti il punto di riferimento del settore per l’area del Piemonte Orientale”.

Condividi la notizia...