Ordinanza di Canelli per la manifestazione Cobas di sabato 26 giugno

Ordinanza di Canelli per la manifestazione Cobas di sabato 26 giugno

25 Giugno 2021 Off Di Redazione
Condividi la notizia...

Il Sindaco Alessandro Canelli ha firmato in data odierna l’ordinanza di “divieto di somministrazione e di vendita per asporto di bevande in bottiglie, lattine e/o bicchieri di vetro da parte degli esercenti le attività di somministrazione/ristorazione alimenti e bevande nonché alle attività di vendita ed artigianali autorizzate alla vendita di bevande site in Piazza Martiri”.

L’ordinanza ha durata dalle ore 15.00 alle ore 20.00 del 26 giugno 2021, giorno in cui si svolgerà la manifestazione Cobas per i tragici fatti di Biandrate.

L’ordinanza è stata emessa a seguito di accordo con Prefettura e forze dell’ordine per garantire ulteriormente la sicurezza e l’ordine pubblico.

Di seguito l’ordinanza:

Premesso:
-che sabato 26 giugno 2021, dalle ore 15.30, in relazione al grave episodio avvenuto presso il polo logistico “LIDL” di Biandrate (NO), organizzata dal “Si Cobas”, avrà luogo la manifestazione nazionale con corteo, in segno di solidarietà per quanto accaduto ad Adil Belakhdim;

– che il corteo partirà da Largo Pastore e si snoderà lungo Corso Cavallotti, Balurdo Lamarmora, Baluardo Massimo D’Azaglio, Largo Bellini terminando in Piazza Martiri;

Preso atto della richiesta del Sig. Questore durante la riunione del Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica del 24 giugno 2021 di inibire per gli esercizi siti in Piazza Martiri a partire dalle ore 15 fino alle ore 20.00 la somministrazione e la vendita per asporto di bevande in bottiglie, lattine e/o bicchieri di vetro da parte degli esercenti le attività di somministrazione/ristorazione alimenti e bevande nonché alle attività di vendita ed artigianali autorizzate alla vendita di bevande;

Considerato che le bevande alcoliche o non nei contenitori in vetro e in lattina, nonché gli stessi bicchieri in vetro possono far registrare episodi di uso improprio degli stessi nonché essere dispersi nell’area interessata dalla manifestazione ed in quelle immediatamente adiacenti, i cui frammenti in caso di rottura possono costituire serio pericolo per l’incolumità delle persone;

Ritenuto pertanto di dover porre in essere azioni per tutelare la sicurezza delle persone, preservare l’ambiente e nel contempo contribuire a creare le condizioni affinchè vi sia garanzia di ordine pubblico;

Tenuto conto della eccezionalità del divieto, nonché della sua temporaneità;

Viste le Circolari del Ministero dell’Interno riguardanti lo svolgimento di eventi pubblici;

Visto l’art. 54 del Decreto Legislativo n. 267/2000 ed il Decreto del Ministero degli Interni del 05.08.2008 che definisce gli ambiti di intervento del Sindaco per contrastare situazioni in cui si possono verificare

comportamenti atti a danneggiare patrimonio pubblico e privato, ad impedire la fruibilità ed a determinare lo scadimento della qualità urbana,

Visto il Decreto Legge n° 14 del 20/02/2017 recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”;

per le motivazioni citate in premessa,

ORDINA

IL DIVIETO

di somministrazione e di vendita per asporto di bevande in bottiglie, lattine e/o bicchieri di vetro da parte degli esercenti le attività di somministrazione/ristorazione alimenti e bevande nonché alle attività di vendita ed artigianali autorizzate alla vendita di bevande site in Piazza Martiri dalle ore 15.00 alle ore 20.00 del 26 giugno 2021;

L’inosservanza delle disposizioni del presente provvedimento è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria ai sensi dell’art. 7 bis del D. L.vo 18 agosto 2000 n. 267 (da Euro 25,00 a Euro 500,00), con facoltà per il trasgressore di estinguere l’illecito mediante il pagamento in misura ridotta, entro 60 giorni dalla contestazione, di € 50,00, pari al doppio del minimo della sanzione edittale, ai sensi dell’art.16 della legge 24.11.1981 n. 689.

La presente ordinanza, preventivamente comunicata al Prefetto, è resa pubblica mediante affissione all’Albo Pretorio Comunale e pubblicazione sul sito internet del Comune.

Il Comando di Polizia Locale e le altre forze di Polizia dello Stato sono incaricate dell’esecuzione del presente provvedimento.

La presente ordinanza, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 54, commi 4 e 9, del D. L.vo 18.08.2000, nr. 267 e successive modificazioni e integrazioni, viene trasmessa alla Prefettura
– Ufficio territoriale del Governo di Novara – e, ai Comandi territoriali delle forze di Polizia dello Stato.

Contro il presente provvedimento è ammesso:

 ricorso gerarchico al Prefetto di Novara entro 30 giorni dalla sua pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune;

 ricorso al TAR del Piemonte entro 60 giorni dalla sua pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune (artt. 3, comma 4, e 5, comma 3, della Legge 07.08.1990 n. 241 e s.m.i.);

Novara, 25/06/2021

IL SINDACO
Canelli Alessandro / Infocert Spa

Condividi la notizia...