GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE DONNE

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE DONNE

5 Marzo 2021 Off Di Redazione
Condividi la notizia...

Le iniziative del Comune di Novara

In occasione della Giornata Internazionale delle Donne, che si celebra l’8 marzo, il Comune di Novara, in collaborazione con le associazioni e fondazioni del territorio, promuove una serie di iniziative finalizzate a dare voce al mondo femminile e a mantenere viva la memoria dei sacrifici e delle dure battaglie combattute negli anni passati, dalle donne verso l’acquisizione dei propri diritti e della propria libertà.

Nella notte tra il 7 e l’8 marzo, la Cupola di San Gaudenzio sarà illuminata di giallo

– Con il Circolo dei Lettori di Novara torna la tradizionale rassegna “Voci di donna”. A causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria in corso, quest’anno il format consiste in 12 podcast a cura di tante scrittrici, in dialogo con quattro conduttrici. I temi affrontati riguarderanno la maternità, la famiglia, l’adolescenza e l’emarginazione. I podcast saranno disponibili dal 10 marzo. Il programma si può visionare sul sito circololettori.it

L’edizione 2021 di “Voci di donna integra anche la collaborazione con un gruppo interclasse di allieve e allievi dai 16 ai 18 anni del Liceo scientifico Convitto Carlo Alberto, nell’ambito del percorso formativo Io amo leggere, realizzato da Fondazione Circolo dei lettori, Comune di Novara-Biblioteca Negroni e Associazione Culturale Muse, con il contributo di Fondazione Cariplo. Un’inedita sezione del programma dalla prospettiva delle nuove generazioni ribattezzata “Voci di donna-Generazione Zeta

– L’8 marzo alle 17.30 andrà in onda la consueta maratona di lettura delle giornaliste novaresi, in collaborazione con METS Percorsi d’arte, quest’anno sul tema del voto alle donne. L’evento è dedicato alla memoria delle colleghe Cristina Meneghini e Valeria Balossini

Il 15 marzo alle 18, su canale YouTube A-Novara, verrà presentato il libro di Antonella Mollia Non farti ingannare dall’età”, un manuale di auto-aiuto rivolto alle donne che racconta in modo ironico e disincantato, un modo di intendere la vita e l’età e che fonde stile, femminilità e ironia

Il 29 marzo alle ore 18 chiude la rassegna Giuseppe Catozzella in dialogo con Lia Celi per la presentazione di “Italiana” (edito da Mondadori), la storia di Maria Oliverio, prima e unica donna che ha guidato una rivolta contro la schiavitù della terra

– Le rappresentanti del Consiglio comunale e della Giunta comunale promuovono, coordinate dall’assessorato alle Pari Opportunità, un evento che sarà pubblicato e diffuso sui vari canali social istituzionali e personali a partire dall’8 marzo e nei giorni successivi, con un messaggio che riassume il significato della Festa della Donna

ArteLab, con il Comune di Novara e diverse associazioni cittadine, promuove due week end dedicati alla Donna, tratteggiata nelle più diverse sfaccettature. Il programma vuole essere un sostegno concreto alle donne in situazioni di difficoltà. La rassegna, intitolata “Di donne parlando…” sostiene il Fondo per la Dignità e la Libertà di ogni donna, costituito presso la Fondazione Comunità Novarese onlus. In allegato il comunicato con i dettagli del programma

L’associazione Aiga, con “Il giovane giurista”, Radio Azzurra e Comune di Novara, promuove l’iniziativa “Aiga racconta le donne”, una serie di appuntamenti online su temi quali il lavoro, il voto, le gravidanze e la legislazione vigente in materia di famiglia. Gli incontri sono i seguenti: Marzo in rosa on air; Donne e lavoro; Voto alle donne; Interruzione di gravidanza; L’attribuzione del cognome materno ai figli. Info sulla pagina Facebook di Aiga

“In un anno così particolare – dichiara l’assessore alle Pari Opportunità Marina Chiarelli – abbiamo comunque voluto promuovere una serie di eventi seppur nel rispetto delle misure di sicurezza del protocollo antiCovid per confermare l’attenzione continua su quei temi e su quei traguardi che le donne, nel corso dei decenni, con fatica e spirito di sacrificio, sono riuscite a conquistare. Un lungo percorso che è costato parecchio in termini di energie, risorse e anche vite umane. Il ringraziamento va anche a tutte le associazioni, fondazioni ed enti che hanno collaborato alla predisposizione di un ricco calendario e naturalmente alle colleghe di giunta e di consiglio per l’evento social che promuoveremo sui nostri canali”.

Condividi la notizia...